Noleggio monoblocchi prefabbricati Milano, Expo 2015

//Noleggio monoblocchi prefabbricati Milano, Expo 2015

Noleggio monoblocchi prefabbricati Milano, Expo 2015

La missione di fornire monoblocchi prefabbricati a Milano per l’ accoglienza e i servizi al pubblico di expo 2015 è stata vinta.
Il risultato finale? un prodigio da 7.500 m2 di  tecnologia e design

Le operazioni di montaggio dei monoblocchi a Milano state effettuate dalle squadre tecniche messe in campo dall’azienda di Terni, impiegando risorse e uomini dalla sede di Spinetta Marengo, vicino ad Alessandria.

L’esecuzione dei montaggi monoblocchi prefabbricati a Milano (con l’impiego di piattaforme aeree autocarrate, gru retrocabina e sistemi autosollevanti) si sono svolte in un contesto di cantiere piuttosto complesso, con numerose interferenze operative dovute alla concomitanza degli allestimenti per i vari padiglioni realizzati nel sito espositivo di Expo 2015.

installazione e noleggio monoblocchi prefabbricati a milano

Circa 60 operai specializzati, una decina di mezzi ad alta capacità di sbraccio e sollevamento, tra gru autocarrate e piattaforme aeree, turni di lavoro senza sosta. Il corpus delle lavorazioni Fae/Tecnifor è passato attraverso fasi estremamente complesse. I momenti conclusivi hanno riguardato l’avvitamento delle sovrastrutture in legno, la posa delle pareti in Aquapanel e la loro successiva verniciatura. Da ultimo, i lavori di finitura e gli indispensabili allacciamenti idraulici ed elettrici.

Il trasporto e l’installazione dei monoblocchi a Milano ( 6 x 2,46 m di misura standard) è stata realizzata per 25 aree di cantiere all’interno dell’area di Expo 2015.

Per la costruzione dei manufatti prefabbricati, Fae ha scelto come struttura produttiva la sede Fae/Tecnifor di Spinetta Marengo (AL), in considerazione della vicinanza a Milano e delle necessità di logistica e trasporto dei moduli prefabbricati. Il contratto di fornitura con Expo Milano prevedeva la chiusura di consegne e installazioni entro 130 giorni.

Dopo l’aggiudicazione della gara (alla fine di novembre 2014), in due mesi Fae/Tecnifor ha completato la costruzione dei monoblocchi e ai primi di febbraio ha avviato le fasi di trasporto e installazione dei monoblocchi a Milano.

Fornitura e montaggio dei monoblocchi prefabbricati a Milano si sono conclusi ad aprile rispettando perfettamente i tempi previsti.

Monoblocchi prefabbricati per il servizio biglietteria per l’Expo di Milano

Una panoramica delle biglietterie poco prima dell’inaugurazione che ha portato centinaia di migliaia di visitatori nell’area espositiva di Expo 2015. Oltre alle biglietterie e ai punti di informazione per il pubblico, numerose le facilities a cui sono dedicate le strutture di prefabbricazione installate e noleggiate a Milano.

I servizi principali ospitati negli edifici modulari riguardano gli uffici di gestione operativa dei Vigili del Fuoco, le sedi di rappresentanza e coordinamento dei corpi di vigilanza locale e dei comandi dell’Arma (Polizia Municipale di Milano, Carabinieri) e altri insediamenti per il pronto intervento (guardia forestale, guardia medica, pronto soccorso), oltre a vari siti di deposito per i materiali e gli altri stock di riserva.

Percorso di installazione dei monoblocchi prefabbricati a Milano

Le gru su autocarro hanno costituito il parco veicoli più importante per il trasporto e l’installazione a Milano dei moduli monoblocco Fae/Tecnifor.

Le 25 aree di cantiere individuate per il collocamento degli stabili prefabbricati erano localizzate alla fine dei percorsi principali che si diramano dal Decumano (denominato World Avenue, il viale centrale dell’area espositiva a Milano).

La direzione dei lavori di Expo 2015 a Milano ha messo a disposizione dello staff Fae/Tecnifor un’area-polmone per il deposito provvisorio dei monoblocchi, dove le squadre di lavoro hanno conferito 40-50 pezzi alla volta in attesa del montaggio.

Con l’ausilio delle gru su autocarro si è proceduto poi al prelievo e allo scarico dei moduli su rialzi livellanti – forniti sempre da Fae/Tecnifor – e su una platea realizzata a cura delle maestranze Expo.

Realizzazione di monoblocchi prefabbricati per l'EXPO 2015

L’estetica dei monoblocchi prefabbricati Milano

Le opere complementari al montaggio dei monoblocchi (di circa 15 m2 l’uno) sono risultate piuttosto importanti, nell’ambito dei lavori affidati alle squadre operative di Fae/Tecnifor.

Di particolare rilievo, la scelta tecnico-estetica di “mascheramento” del monoblocco.

La soluzione individuata ha previsto il rivestimento esterno delle strutture in listelli di legno (un’alta qualità di pino scandinavo) con una base di carpenteria piuttosto pesante collocata lungo il perimetro del prefabbricato. I moduli sono stati messi in bolla e assemblati l’uno con l’altro per formare la struttura di base.

Successivamente, sono state posate le colonne di carpenteria e in seguito le squadre di operai hanno installato il rivestimento in legno.

Infine, i monoblocchi prefabbricati sono stati ricoperti con Aquapanel e opportunamente verniciati.

Una produzione speciale: monoblocchi prefabbricati CM1

La tipologia di moduli prefabbricati prescelta da Fae/Tecnifor per la fornitura a Expo 2015 è stata quella a monoblocchi del tipo CM1, produzione specializzata e coperta da brevetto.

Si tratta di una linea di monoblocchi dalla nuova concezione, studiati per soluzioni aggregabili su tutti i lati e sovrapponibili in altezza.

Un particolare da menzionare senz’altro è quello della possibilità di intercambiare le pareti, con un accesso facilitato dall’esterno, senza smontaggio. Tutti i monoblocchi prefabbricati CM1 sono forniti di corner e di tasche per il sollevamento più agevole in cantiere tramite forche.

La produzione dei moduli CM1, come abbiamo già detto, è stata realizzata nella sede produttiva di Spinetta Marengo (Alessandria), una struttura da 30.000 m2 (di cui 3.500 coperti) coinvolta straordinariamente per ragioni strategiche in questa specifica fornitura FAE/Tecnifor nell’area nord-ovest e a Milano.

By | 2016-10-24T12:20:10+00:00 agosto 5th, 2015|News|0 Comments

About the Author:

Leave A Comment